Attenzione all’orologio biologico

Creare “cultura riproduttiva” può significare in certi casi concentrarsi prevalentemente sulla prevenzione. Al momento attuale riuscire a spiegare la necessità della prevenzione riguardo ai problemi d’infertilità sembra una delle difficoltà più grandi, soprattutto se si cerca di parlare con chi, ancora molto giovane, considera la maternità o la paternità come l’ultimo dei problemi e non sa che è proprio alla sua età che dovrebbe iniziare a preoccuparsi del suo stato di salute riproduttiva. Un tentativo in questo senso è stato fatto dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) che ha pubblicato direttamente su YouTube il video ‘Fertilità: attenzione all’ “orologio biologico”:

Il video, ripreso da numerosi blog e da testate giornalistiche on-line merita di essere visto, soprattutto perché riesce a sintetizzare in pochi minuti alcune questioni fondamentali. Parla direttamente il Presidente dell’associazione, Giorgio Vittori che si rivolge in questo caso al pubblico femminile. L’età media in cui una donna ha il suo primo figlio è 35 anni, per cause prevalentemente sociali e culturali. Ma la variabile età pesa molto più di quello che si possa credere sulla possibilità di avere un bambino e proprio a 35 anni questa possibilità si riduce alla metà di quanto non fosse a 20. Un altro problema è rappresentato dalle malattie sessualmente trasmissibili, che limitano ulteriormente la possibilità di avere figli. Alcune di queste malattie sono aumentate di 6-10 volte negli ultimi 10 anni. A quale età si sente il bisogno di avere un bambino quindi? Oppure: qual è il livello economico o la posizione sociale che si sente di dover raggiungere per poterselo permettere? E’ importante che indipendentemente dalla risposta ci sia la consapevolezza che è necessario preoccuparsi in anticipo della propria salute riproduttiva.
[L.G.]

Annunci

0 Responses to “Attenzione all’orologio biologico”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cultura riproduttiva è il sito del progetto di ricerca "Creare e comunicare cultura riproduttiva: azioni informative e preventive dell’infertilità della popolazione giovanile italiana" del LaRiCA dell'Università di Urbino Carlo Bo e sostenuto da un finanziamento dell'Istituto Superiore di Sanità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: